Top
Home
Scrivi
Aggiungi ai preferiti
Feed RSS
Bottom

Finmeccanica a Euronaval 2012

Riferimento | Europa | Industria |

finmeccanicaFinmeccanica, attraverso le proprie aziende Oto Melara, SELEX Sistemi Integrati e WASS, partecipa alla fiera Euronaval “International Naval Defence & Maritime Exhibition & Conference”, presso lo spazio espositivo di Le Bourget (Parigi) dal 22 al 26 ottobre.

Oto Melara espone a Euronaval le varie versioni delle munizioni VULCANO per le artiglierie da 76,127 e 155mm, nonché il mock up in scala 1:1 del nuovo cannone 127/64 Light Weight (LW) Vulcano, già installato sulla prima FREMM “Carlo Bergamini” della Marina italiana e recentemente consegnato anche alla Marina tedesca per il programma delle fregate F125. Il cannone rappresenta un sistema di ultima generazione in grado di fornire la più efficace risposta ai requisiti emergenti per le artiglierie navali che richiedono il massimo livello di precisione e affidabilità all’interno di scenari asimmetrici e in continua evoluzione.

SELEX Sistemi Integrati vanta oltre 50 anni di leadership nel settore della difesa navale come fornitore e integratore di sistemi radar e di combattimento. L’azienda ha fornito sistemi e sensori per più di 100 unità navali e oltre 40 clienti in tutto il mondo. Fra i maggiori successi, i programmi per le fregate Orizzonte e FREMM di cui sopra, la portaerei Cavour per la Marina Militare italiana, ma anche numerosi programmi internazionali come le corvette di classe Baynunah, le navi da pattugliamento veloce classe Ghannatha e i nuovi pattugliatori stealth “Falaj 2” per gli Emirati Arabi Uniti. Al salone di Euronaval l’azienda espone ATHENA, un sistema di gestione del combattimento, FlexMiS (Flexible Mission System), una infrastruttura leggera aviotrasportabile e il Multi-Data Link Processor (M-DLP). ATHENA è un avanzato sistema di gestione del combattimento basato su una architettura completamente ridondata e scalare. E’ progettato per integrare e riutilizzare capacità multi missione che ne consentono l’impiego su ogni tipo di unità navale, dai pattugliatori alle portaerei. Il Combat Management System (CMS) garantisce la sorveglianza, la gestione dei sensori e dello scenario tattico, il supporto alla navigazione, la valutazione della minaccia, l’assegnazione e la gestione del sistema d’arma, la pianificazione della missione, dei multi data link tattici e dell’addestramento a bordo. Il FLexMiS è una infrastruttura meccanica ed elettronica, leggera e aviotrasportabile in fibra di carbonio, in grado di ospitare differenti sistemi, che consentono un rapido adattamento degli aerei tattici da trasporto verso differenti profili di missione, senza necessità di modificare i sistemi di bordo. Il sistema garantisce massima flessibilità e versatilità, infatti, per il salone di Euronaval, il FlexMiS è stato configurato come una console navale, utilizzabile a supporto delle funzioni di una centrale operativa di combattimento. Il FlexMiS ospita anche il Multi-data Link Processor (M-DLP) di SELEX Sistemi Integrati che è stato sviluppato per offrire al mercato la capacità di gestire, in modo automatico e fortemente semplificato, molteplici tipologie di link tattici. Questi sistemi consentono oggi alle piattaforme militari navali, terrestri e avioniche di scambiare tra loro, in tempo reale, i dati provenienti da sensori di bordo e informazioni relative alla propria posizione e ai propri armamenti, permettendo la visione di uno scenario tattico condiviso. Già utilizzato dall’Aeronautica Militare italiana, l’M-DLP è stato sviluppato anche per la portaerei Cavour e le fregate FREMM.

WASS, leader mondiale della tecnologia subacquea, prosegue la propria attività di sviluppo e innovazione presentando, tra gli altri, due nuovi prodotti frutto della propria esperienza e capacità: il nuovo Siluro Leggero FLASH BLACK e la Nuova Cortina Trainata BLACK SNAKE. Il siluro FLASH BLACK rappresenta il frutto delle esperienze tecnologiche maturate nello sviluppo e messa in servizio degli altri siluri leggeri sviluppati e prodotti da WASS, quali il siluro A244/S Mod.3, i siluri A290 e MU90 e il siluro pesante BLACK SHARK. Il siluro FLASH BLACK contiene inoltre numerose innovazioni che lo rendono unico al mondo in termini di flessibilità, prestazioni e ridotto Life Cycle Cost. E’ infatti lanciabile da ogni piattaforma, comprese quelle subacquee ed in grado di attaccare bersagli subacquei nonché di superficie con tipologie di attacco letale e non letale (interruzione della missione) ed è alimentato da una batteria ricaricabile al Litio-Polimeri. Particolare attenzione è stata dedicata alla manutenzione, che è stata ridotta al minimo (5/10 anni). La nuova cortina trainata, denominata BLACK SNAKE, è la cortina più compatta e leggera sul mercato e rappresenta il complemento del Sistema di Contromisure C310 fornendo un moderno, leggero ed efficace sistema di difesa contro siluro per ogni tipo di nave di superficie. Il BLACK SNAKE è interfacciato direttamente, o via Combat Management System, al Sistema di Reazione C310.

Consegnato alla Marine Nationale il siluro MU90 n.200

Riferimento | Europa | Marina |


La Direction Générale de l’Armement (DGA) ha ricevuto formalmente il duecentesimo siluro leggero fire and forget MU90 da girare alla Marine Nationale, come da programma d’acquisizione prefissato nel dicembre 1997 dall’agenzia francese a nome di Francia e Italia, per un totale di 300 siluri ordinati dalla marina francese e 200 da quella italiana.

Operativo in Francia dal febbraio 2008, il MU90 è trasportato a bordo di navi, aerei ed elicotteri navali ASW in sostituzione degli L5 e dei Mk46 operativi sulle fregate F70 classe Georges Leygues e sui pattugliatori marittimi Atlantique ATL2, così come sui Lynx, sugli NH90 e sulle fregate Orizzonte e FREMM a partire dalla loro entrata in servizio.

Il siluro leggero di terza generazione calibro 323.7mm MU90 è stato progettato per contrastare qualsiasi minaccia portata da sottomarini convenzionali o nucleari in qualsiasi scenario di combattimento. Il MU90 può essere utilizzato a profondità di oltre mille metri così come in acque poco profonde (3-25 m). Utilizza una propulsione elettrica per una maggiore autonomia, performance e sicurezza, ed è dotato di una carica cava V350 ad alto potere di perforazione e di un software di missione di ultima generazione. Può ingaggiare bersagli fino ad una distanza di 15 km.

L’MU90, prodotto dal consorzio GEIE (Gruppo Europeo di Interesse Economico) Eurotorp di cui fanno parte WASS (società Finmeccanica – 50%), DCNS (26%) e Thales (24%), può essere impiegato anche come complesso missile-siluro per contrastare i moderni sottomarini d’attacco dotati di contromisure avanzate, operativi a grande profondità. In futuro potrebbero aggiungersi capacità anti-siluro, anti-SLAAM (Submarine Launched Anti-Air-Missile), mine warfare e la possibilità di essere sublanciato.

Il siluro MU90 sta avendo un discreto successo commerciale nel mercato export con ordini per oltre 1000 esemplari provenienti da Germania, Danimarca, Polonia e Australia. I sei paesi clienti sono organizzati dal 2007 in un gruppo unico per migliorare la gestione comune delle attività di manutenzione e la condivisione delle forniture di pezzi di ricambio.

In Italia l’arma è assemblata negli stabilimenti WASS di Livorno.

Nuovi siluri per i sottomarini della Marina Francese

Riferimento | Europa | Industria | Marina |

blackshark.jpgDCNS e DGA (Délégation Générale pour l’Armement) hanno firmato un contratto per la fornitura di circa cento nuovi siluri pesanti alla Marine Nationale, compresa assistenza post-vendita e addestramento. L’azienda provvederà a tutti gli studi di integrazione ed alla validazione a bordo dei sottomarini a propulsione nucleare della classe Rubis e Triomphant che impiegheranno gli esemplari appartenenti al primo lotto di produzione. Nel contratto è compresa una opzione per ulteriori quantitativi, che verranno ordinati man mano che i battelli passeranno al refit programmato.
Il nuovo siluro andrà a sostituire gli F17 Mod2 e sarà un derivato diretto dello Black Shark prodotto da Whitehead Alenia Sistemi Subacquei (WASS) e DCNS, le quali forniranno i componenti in rapporto alle rispettive aree di competenza, mentre Thales Underwater Systems (TUS) fornirà i sistemi acustici.

Nel novembre 2007 le tre società hanno annunciato un’intesa volta alla creazione di una partnership nel settore dei sistemi di difesa subacquei, che prevede la creazione di tre joint-venture. La prima, denominata ‘Torpedo Program JV’, si occuperà delle attività di ingegneria progettazione e sviluppo (Design Authority), marketing e vendita dei sistemi di difesa subacquei, nonché delle attività di gestione dei programmi. Controllata al 51% da Finmeccanica e al 49% da DCNS, questa joint-venture deterrà la Design Authority dei prodotti (siluri pesanti e leggeri; sistemi di difesa antisiluro) e sarà responsabile dei rapporti con il cliente finale.
La seconda, denominata ‘Torpedo Manufacturing JV’, sarà dedicata alla produzione di siluri e alle attività di supporto, nonché all’ingegnerizzazione, al collaudo e alla produzione dei moduli energetici. Sarà controllata al 51% da DCNS e al 49% da Finmeccanica.
La terza, denominata ‘Sonar JV’, sarà impegnata nella progettazione, lo sviluppo e la produzione di teste acustiche insieme alle relative attività di supporto. Questa nuova realtà sarà attiva nel settore dei sonar dedicato al cliente italiano. Questa JV sarà controllata al 51% da Thales e al 49% da Finmeccanica.

“Questo programma di sviluppo e produzione di siluri pesanti di nuova generazione è un passo importante per il gruppo DCNS. Questo ci permetterà di rafforzare il nostro ruolo di leader industriale nel piano di ristrutturazione franco-italiano annunciato da DCNS, Finmeccanica e Thales il 30 novembre 2007, al fine di formare un leader mondiale nel settore delle armi subacquee”, spiega Bernard Planchais, vice presidente esecutivo e capo operazioni alla DCNS.

Progettato per distruggere minacce sottomarine e di superficie anche di grosso tonnellaggio, il siluro filoguidato con fibra ottica e comunicazione bidirezionale ha una portata di 50km con velocità massima superiore a 50 nodi, una lunghezza di 6.3 metri, propulsione elettrica, seeker attivo/passivo ASTRA in grado di puntare anche bersagli stazionari, e abilità di aggirare le contromisure acustiche. Verrà assemblato nelle strutture DCNS di Saint-Tropez.

Test di accettazione superati per il siluro MU90

Riferimento | Europa | Marina |

mu90.jpgIl siluro leggero fire and forget MU90 del primo lotto di produzione ha superato la campagna di test finali di verifica di fuoco e accettazione ed è quindi pronto per l’entrata in servizio a fine luglio nella Marine Nationale, in sostituzione degli L5 e Mk46 operativi sulle fregate F70 classe Georges Leygues e sui pattugliatori aerei Atlantique ATL2.
L’MU90, prodotto dal consorzio Eurotorp di cui fanno parte DCNS, WASS (società Finmeccanica) e Thales, è progettato per impieghi operativi sia bordo di unità di superficie e aeree che come complesso missile-siluro per contrastare i moderni sottomarini d’attacco dotati di contromisure avanzate operativi a grande profondità.
In futuro si aggiungeranno capacità anti-siluro, anti-SLAAM (Submarine Launched Anti-Air-Missile), mine warfare e la possibilità di essere sublanciato.
Il siluro, prodotto negli impianti DCNS di Saint Tropez e Wass di Livorno, equipaggerà le fregate FREMM, i caccia Orizzonte e sarà l’arma ASW standard degli elicotteri NH90.
Oltre a Francia e Italia l’MU90 è stato ordinato anche da Danimarca, Australia, Germania e Polonia.

Aeronautica Militare Italiana Afghanistan AgustaWestland Airbus Military Alenia Aermacchi Alenia Aeronautica BAE Systems Boeing Darpa DCNS Difesa Antimissile EADS ESA Eurocopter Eurofighter Typhoon F-35 Lightning II JSF Fincantieri Finmeccanica General Dynamics Gripen India Italia KC-767 LCS Lockheed Martin M346 Marina Militare Italiana Marine Nationale MBDA Network Centric Warfare Northrop Grumman Raytheon Royal Air Force Royal Navy Russia SAAB Selex Galileo Selex Sistemi Integrati Sukhoi Telespazio Thales Thales Alenia Space UAV/UAS UCAV United Technologies

Aerospazio (475)
Americhe (302)
Analisi (11)
Asia e Pacifico (99)
Esercito (118)
Europa (469)
Industria (172)
Marina (229)
Medio Oriente e Africa (69)
Uncategorized (3)

WP-Cumulus by Roy Tanck and Luke Morton requires Flash Player 9 or better.