Top
Home
Scrivi
Aggiungi ai preferiti
Feed RSS
Bottom

L’US Army getta le linee guida per il futuro della sua aviazione

Riferimento | Americhe | Esercito |

s-97 raider
L’esercito ha bisogno urgente di un nuovo piano per la sostituzione della propria flotta di elicotteri al fine di ottenere per il 2030 nuove piattaforme con caratteristiche più performanti per quanto riguarda raggio d’azione, velocità, carico utile, capacità di sopravvivenza in zona ostile e impronta logistica. E’ quanto hanno affermato i generali americani riuniti a Nashville per la conferenza Army Aviation Association of America 2011.

I leader dell’Aviazione dell’Esercito USA hanno imposto un arco temporale limite di 20 anni per il procurement di nuovi assetti, pena il decadimento repentino delle capacità di combattimento.

“Sappiamo che l’attuale flotta a un certo punto sarà obsoleta”, ha affermato il Mag. Gen. Anthony G. Crutchfield, comandante dell’ US Army Aviation Center of Excellence. La data di obsolescenza per gli Apache Longbow Block II è fissata all’anno fiscale 2040, mentre il 2035 è la data limite in corrispondenza della quale verranno ritirati i CH-47F.

“Non possiamo spostare questo paletto”, ha ribadito. “Il 2030 è il punto di non ritorno. Non voglio che i miei nipoti volino su un Apache Longbow Block LXXX; è un grande elicottero, ma abbiamo bisogno della tecnologia necessaria per portarci avanti ulteriormente nel futuro”.

Le procedure di acquisizione, ha affermato il Generale, devono garantire il rispetto della timeline, per evitare gli eventi che hanno contribuito alla cancellazione del programma Comanche nel mese di agosto 2004.
“Non possiamo permetterci di cancellare un altro programma. Non possiamo permetterci un altro Comanche”, ha specificato. “Le caratteristiche del futuro elicottero non sono compatibili con un potenziale aggiornamento della nostra flotta attuale. Abbiamo bisogno di qualcosa di nuovo”.

“Non conosciamo come sarà il campo di battaglia del domani” ha aggiunto Crutchfield, che, chiudendo il suo intervento, ha affermato: “Una cosa è certa: nel nostro futuro dobbiamo essere preparati per operazioni di sicurezza, di peace-keeping, di counter-insurgency e ad una guerra su vasta scala. Che cosa stiamo facendo, ora, per prepararci a questo futuro?”.

Il generale James D. Thurman, Comandante dell’US Army Forces Command, è intervenuto sottolineando come nel corso dei prossimi 15 anni il programma dell’esercito sia quello di costruire una forza mista di velivoli con e senza pilota ottimizzata per tutto lo spettro d’operazioni. “Questo sforzo costituisce una sfida significativa per il personale dell’Esercito e per l’industria”.

Thurman ha inoltre chiesto un sostituto del Kiowa Warrior. “I nostri aviatori e comandanti stanno facendo un lavoro eccezionale nel mantenere ed utilizzare il Kiowa Warrior”, sottolineando che alcune unità stanno utilizzando l’elicottero con una media di 100 ore di volo al mese, le quali gravano sulla cellula di ciascun velivolo. “In realtà – ha detto – tutti gli elicotteri dell’esercito stanno accumulando quattro o cinque volte la quantità desiderata di ore di volo. Abbiamo bisogno di un nuovo elicottero da ricognizione non appena riescono a svilupparlo”, ha aggiunto Thurman.

Attualmente l’US Army riceverà i primi Apache Block III il prossimo ottobre, mentre Boeing sta già pensando ad un pacchetto di aggiornamenti che potrebbero costituire lo standard Block IV, mentre per il futuro del Chinook e del Kiowa, così come dei Black Hawk, dei Viper e dei Super Huey, potrebbe prospettarsi una soluzione basata su una famiglia integrata di futuri velivoli sviluppati nell’ambito del programma Joint Multi-Role (JMR).

Letture:



Lascia un commento

Nome: (Required)

E-mail: (Required)

Website:

Comment:

Aeronautica Militare Italiana Afghanistan AgustaWestland Airbus Military Alenia Aermacchi Alenia Aeronautica BAE Systems Boeing Darpa DCNS Difesa Antimissile EADS ESA Eurocopter Eurofighter Typhoon F-35 Lightning II JSF Fincantieri Finmeccanica General Dynamics Gripen India Italia KC-767 LCS Lockheed Martin M346 Marina Militare Italiana Marine Nationale MBDA Network Centric Warfare Northrop Grumman Raytheon Royal Air Force Royal Navy Russia SAAB Selex Galileo Selex Sistemi Integrati Sukhoi Telespazio Thales Thales Alenia Space UAV/UAS UCAV United Technologies

Aerospazio (475)
Americhe (302)
Analisi (11)
Asia e Pacifico (99)
Esercito (118)
Europa (469)
Industria (172)
Marina (229)
Medio Oriente e Africa (69)
Uncategorized (3)

WP-Cumulus by Roy Tanck and Luke Morton requires Flash Player 9 or better.